Io, Medea.

 -  -  13


 

Un altro volto, un’altra storia.

Stavolta una poesia, stavolta Medea.

 

Io, Medea.

Il mio terribile amore
che ti amava alla follia,
ha ucciso e mentito
per farci andare via.
Ma, nulla conta piu’
se ti attende un’altra moglie.
Crudele ci hai respinti,
me ed i nostri figli,
ma, ora che li vedi
inermi sul carro,
capisci e piangi.
Stolto, pensavi di fingere
che non fossero mai nati,
e hai cancellato i tuoi raggiri,
dimenticato le mie colpe per te.
I miei bambini dormono bellissimi,
per sempre miei,
non chiederanno piu’ di te.

13 voto/i
comments icon 0 commenti
0 notes
197 visite
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *