L’orologiaio

 -  -  17


Tepore biancastro
tre giri di giostra
siede sul tetto un soldato.

 

Guasta il quadrante
rimuove la molla
ritenta
secondo mancato.

Sveste l’acciaio
di sporco lo spoglia.
Due battiti, uno
silenzio.

Per l’aria cicale
piedi per terra,
il tempo corre

torna la guerra.

 

17 voto/i
comments icon 0 commenti
0 notes
165 visite
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.