Missione SpaceX Demo 2: un successo!

 -  -  1


Sabato 30 Maggio 2020, segnatevi questa data.

Un giorno di rinascita e di una nuova partenza, un giorno che con un grande liftoff corona un sogno che Elon Musk porta con se’ da quasi venti anni. 
Dopo il rinvio di Mercoledi’ scorso per maltempo a Cape Canaveral, ieri il vettore Falcon 9 dell’azienda statunitense SpaceX e’ stato lanciato dalla rampa di lancio 39A del Kennedy Space Center con a bordo i due astronauti della NASA, Douglas Hurley e Robert Behnker, nella capsula Crew Dragon della SpaceX.

Dalla stessa rampa di lancio di Cape Canaveral, il 16 Luglio 1969 veniva lanciato il colossale Saturn V per il conseguimento della storica missione Apollo 11 e l’8 Luglio 2011 la missione STS-135 concludeva il ciclo delle missioni con lo Space Shuttle.

Dopo 9 anni dall’ultima missione con veicolo USA con equipaggio, Elon Musk e la sua SpaceX si sono ritrovati sulla stessa storica rampa di lancio e hanno decretato la fine della dipendenza delle missioni statunitense dai vettori russi Soyuz. 

La Crew Dragon e’ una capsula progettata e costruita dalla SpaceX certificata come mezzo di trasporto di equipaggio umano. La navicella, anche chiamata Dragon 2, si presenta in netta discontinuita’ con i mezzi che abbiamo conosciuto negli ultimi anni (primi fra tutti le capsule Soyuz): dalla ampia riutilizzabilita’, dalla capacita’, dal controllo interno tramite schermi touch screen fino ad arrivare al design affascinante e futuristico.

Missione SpaceX Demo 2

Il Falcon 9 e’ una famiglia di lanciatori a razzo, sempre targata SpaceX. Il suo nome e’ in onore del Millennium Falcon (la nave spaziale del mondo Star Wars) e dai 9 motori del primo stadio. 

La caratteristica piu’ innovativa che differenzia questa famiglia di vettori e’ la riusabilita’: infatti dopo la fase di distacco del primo stadio, questo rientra in atmosfera con una discesa libera controllata e riesce ad atterrare in verticale su una base (principalmente piattaforme galleggianti sull’oceano). 

Missione SpaceX Demo 2

Una componente fondamentale per la vita in bassa orbita degli astronauti e’ l’armonia tra i componenti dell’equipaggio.

I due veterani NASA, Hurley (comandante) e Benkhen (responsabile avvicinamento e aggancio) sono amici da piu’ di vent’anni e hanno storie intrecciate molto simili tra loro. Entrambi sono ex piloti dei Marine, alla loro terza missione spaziale, sono entrambi sposati con due astronaute ed Hurley e’ stato anche il testimone di nozze di Behnken. 

La coppia, presentandosi con delle tute bianchi con fregi che ricordano gli stormtrooper di Star Wars, e’ apparsa molto serena nei momenti pre-lancio a dimostrazione della grande esperienza maturata nel tempo. 

Due grandi astronauti, molto legati tra loro, che rimarranno nella storia dell’esplorazione spaziale con il successo di questa missione.

Missione SpaceX Demo 2

Il messaggio della SpaceX e’ chiaro: con grande risonanza mediatica si sono rimessi in gioco e hanno posto le basi per il programma spaziale Artemis, che portera’ di nuovo l’uomo e per la prima volta una donna sulla Luna.

e’ l’inizio di una nuova corsa allo spazio? Una volta raggiunta la Luna, verra’ costruito il Lunar Gateway, una porta che ci indichera’ la via per il pianeta rosso.

Chi raggiungera’ per primo Marte? 

La NASA ha sottoscritto un’ulteriore conferma in ambito spaziale, la SpaceX ci fa emozionare, la Russia trasmette robustezza strutturale in tutti i fronti.

Tuttavia stavolta la gara non e’ a due, non e’ una nuova guerra fredda USA-Russia, attenzione che dietro l’angolo troviamo la superpotenza cinese.

Link pa­gi­na In­sta­gram di Lu­mie­re: https://​www.in­sta­gram.com/​lu­mie­re_­click/
Link alla pa­gi­na del­l'au­to­re: https://www.lumiere.click/author/federico-badoni/
comments icon 0 commenti
0 notes
59 visite
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *