Super Rugby Aotearoa

 -  -  5


A tutti gli appassionati di rugby: finalmente una nuova notizia! In Nuova Zelanda, nazione che ha contrastato eccellentemente la diffusione del virus Covid-Sars-19, il campionato del Super Rugby Aotearoa e’ ripartito con le cinque franchigie Neozelandesi: Blues, Crusaders, Chiefs, Highlanders, Hurricanes, che si affronteranno con matches di andata e ritorno fino al prossimo 16 agosto, con la decima giornata che vedra’ coinvolti i Blues e i Crusaders. In Italia Il Super Rugby Aotearoa sara’ visibile su Sky Sport. Il torneo sostituisce quello che fino allo scorso anno era il Super Rugby, sospeso a causa della diffusione della pandemia nel marzo 2020. Una decisione assai ardua, visto che e’ uno dei tornei piu’ seguiti nell’emisfero australe, un po’ come il Sei Nazioni di quello boreale, ma piu’ vistoso, vista la qualita’ delle squadre che si sfidano. E i problemi non sono finiti qui: gli Hurricanes, ultimi in classifica, devono dire addio ad un consulente tecnico, Carl Spencer, il quale ha deciso di terminare il proprio contratto prima del previsto a causa delle incertezze economiche che la pandemia ha creato. Tra l’altro il quarantaquattrenne ha precedentemente avuto esperienze di allenamento in Giappone e in Sud Africa dopo una brillante carriera negli All Blacks. Inoltre, un altro talento, Dan Carter, abbandona per un week end il torneo e il team con cui gioca, i Blues, per ritornare con la maglia della sua vecchia squadra (maglia numero dieci), la Southbridge, con cui ha iniziato a giocare da piccolo; una compagine che l’atleta aveva gia’ aiutato vendendo una delle sue magliette all’asta. 

 Per quanto concerne il Super Rugby Aotearoa, inoltre, sono state introdotte nuove regole: saranno limitati i resets della mischia (le mischie continueranno a svolgersi ma se crolleranno, verra’ fischiato immediatamente un calcio indiretto); sara’ limitato il numero dei giocatori che parteciperanno alle rucks e alle mauls, sara’ ridotto da cinque a tre secondi il tempo per giocare la palla dalla base di mischie e ruck e sara’ consentito solo uno stop alle mauls. Il cartellino sara’ immediato per coloro che effettueranno il placcaggio alto.  Queste decisioni sono state prese seguendo le linee guida dettate dall’OMS, per tutelare la salute e il benessere dei giocatori di rugby. Sono stati anche limitate le esultanze e i saluti post-partita. Ciononostante, la riapertura di questo evento sportivo ha fatto suscitare un po’ di entusiasmo negli animi dei funs del rugby, e degli sportivi in generale, che finalmente, seppur a fatica, vedono ripartire le attivita’ agonistiche, anche perche’ i campionati femminili nazionali e provinciali in Nuova Zelanda ripartiranno nel mese di settembre. Dunque, per coloro che amano o sono interessati ad uno dei campionati piu’ importanti al mondo, l’appuntamento in Italia e’ su Sky Sport… Buona visione!

Link pa­gi­na in­sta­gram di Lu­mie­re: https://​​​​www.in­sta­gram.com/​​​​lu­mie­re_­click/
Link alla pa­gi­na del­l'au­to­re: https://​​www.lu­mie­re.click/​​au­thor/​​fran­ce­sca-gio­van­noz­zi/

5 voto/i
comments icon 0 commenti
0 notes
290 visite
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *