Olimpiadi Milano-Cortina 2026

 -  -  2


Amici ed amiche sportivi, In Italia nel 2026 si terranno le Olimpiadi invernali Milano- Cortina.

La Fondazione Milano- Cortina 2026, il Comitato Organizzatore dei Giochi Italiani, e l’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani (ANCI), hanno annunciato l’11 febbraio 2021 la firma di un importante protocollo d’intesa. L’amministratore Delegato della Fondazione, Vincenzo Novari, e il Presidente dell’ANCI, Antonio Decaro, s’impegnano a collaborare per diffondere sul territorio nazionale i valori olimpici e paralimpici, affinche’ lo Sport sia sempre percepito come sinonimo di un sano stile di vita. Sempre Vincenzo Novari e Antonio Decaro, si sono impegnati nell’ideazione del progetto “Milano Cortina Italia”, con l’obbiettivo di organizzare una serie di eventi e manifestazioni per portare nell’intero Paese i valori inclusivi e sociali dello Sport. Per Giovanni Malago’, presidente del Comitato Olimpico Nazionale Italiano e della Fondazione Milano Cortina 2026, “l’accordo con l’ANCI rappresenta un segnale importantissimo. Adesso piu’ che mai dobbiamo fare tutto il possibile per difendere e diffondere i valori dello sport, dell’Olimpismo e del Paralimpismo in tutta Italia”.

Soddisfatto anche Roberto Pella, vicepresidente vicario e delegato ANCI allo Sport: “ “Sono convinto che i valori della Carta olimpica si concretizzino proprio attraverso iniziative come il Protocollo: il sogno di ospitare le Olimpiadi invernali in Italia, che il CONI e’ riuscito a realizzare, si potra’ tradurre ora in un protagonismo dei giovani nei molteplici progetti che metteremo in campo, dalla formazione al volontariato qualificato per gli eventi, all’iniziativa dei Comuni e delle imprese locali”.

I lavori per le infrastrutture che ospiteranno le gare olimpiche non sembrano subire rallentamenti: procede il progetto a Milano per realizzare il villaggio olimpico all’ex scalo porta romana, l’Arena Santa Giulia, oltre alla riqualificazione del Palasharp. 

Inoltre, il CIO (Comitato Internazionale Olimpico) e la Federazione Internazionale del pattinaggio sul ghiaccio hanno annunciato che eseguiranno dei test per poter trasformare l’Arena di Milano in una pista di Speed Skating. 

Infine, la giunta provinciale di Bolzano ha approvato un primo gruppo di opere infrastrutturali che saranno finanziate con fondi statali per le Olimpiadi Invernali 2026. Il primo intervento sara’ il potenziamento dell’accesso all’Autostrada del Brennero A22 dalla Val Pusteria al casello di Varna. Con circa 15 milioni di euro sara’ finanziata anche alla sistemazione dell’incrocio tra le strade provinciali 43 e 44, all’entrata di Anterselva, dove si terranno alcune gare dei Giochi invernali.

Nel pacchetto di opere deliberate ci sono anche il collegamento tra la stazione ferroviaria di Dobbiaco, la statale 51 di Alemagna e la statale 49 della Val Pusteria (13 milioni di euro), il potenziamento e l’ampliamento del tratto della strada della Val Pusteria tra Chienes e la Val Badia dove saranno realizzate delle corsie di sorpasso (10 milioni) e la demolizione e la ricostruzione del ponte sulla strada provinciale ad Anterselva. 

Dunque, la crisi economica e la pandemia non sembrano bloccare i lavori per le prossime Olimpiadi Invernali, anzi , lo sblocco dei cantieri infrastrutturali per questa importantissima manifestazione sportiva possono contribuire ad una ripresa del processo produttivo del Paese.

Link pa­gi­na in­sta­gram di Lu­mie­re: https://​​​​​​www.in­sta­gram.com/​​​​​​lu­mie­re_­click/
Link alla pa­gi­na del­l'au­to­re: https://​​​​www.lu­mie­re.click/​​​​au­thor/​​​​fran­ce­sca-gio­van­noz­zi/
2 voto/i
comments icon 0 commenti
0 notes
23 visite
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *